Juketown

Shatush biondo: come si fa e a chi sta bene?

 24 luglio 2017
  |  
 Categoria: Moda
  |  
 Scritto da: admin
shatush biondo

Lo shatush biondo è una delle ultime tendenze in fatto di capelli che ha conquistato le donne di tutto il mondo. La paternità di questa tecnica è orgogliosamente attribuibile al famosissimo hair stylist italiano Aldo Coppola, grazie al quale i capelli shatush si sono diffusi nei saloni di bellezza di tutto il mondo.


Lo shatush biondo su capelli castani è molto apprezzato dalle donne, anche da donne con capelli castano scuro, e rappresenta un’ottima alternativa alle mèches anche su capelli biondo naturale. Si può addirittura dire che lo shatush ne rappresenti l’evoluzione, in quanto mette in risalto la ricrescita rispetto alla parte più chiara, permettendo così alle donne, più e meno giovani, un risparmio di tempo e denaro.



Come si fa lo shatush biondo?


Lo shatush biondo si realizza mediante una decolorazione dei capelli che conferisce un effetto schiarente del tutto naturale come a seguito di una lunga esposizione solare, anche nelle sue varianti come lo shatush biondo platino, shatush biondo chiaro o biondo miele.


I vantaggi della tecnica dello shatush biondo è la sua versatilità: è applicabile sia sui capelli lisci che ricci, corti o medio-lunghi. Un aspetto molto importante della tecnica dello shatush è che si possono schiarire i capelli fino a tre tonalità più chiare rispetto a quella di base. Vediamo degli esempi di shatush biondo in questa immagine:


shatush biondo - immagini

Analizziamo il procedimento


Vediamo ora in dettagio il procedimento dello shatush biondo che si compone di diverse fasi:


Innanzitutto affidatevi ad un professionista esperto che sia in grado di consigliarvi la nuance più adatta ai vostri capelli e che metta in risalto il vostro viso.


  • 1. Per prima cosa occorre raccogliere le ciocche di capelli che si vogliono schiarire e si procede a cotonarle con un pettine, in modo da ottenere nuvole di capelli.


  • 2. Poi si applica il prodotto schiarente della tonalità che avete scelto con il consiglio del vostro hair stylist, partendo da almeno dieci centimetri dalla ricrescita.


  • 3. Si lavora così principalmente sulle punte e sulle lunghezze, proprio per conferire quella luminosità e quella naturalezza che avremmo dopo una lunga esposizione al sole.


La scelta della gradazione per lo shatush biondo va fatta considerando anche il colore di partenza dei capelli da trattare.



A chi sta bene lo shatush biondo?


Lo shatush biondo è la schiaritura perfetta per i tagli pari e poco scalati in quanto è possibile decolorare le varie ciocche di capelli in modo irregolare. Lavorando sulle tonalità chiaro-scure è facile capire che meno ci si allontana dal colore base dei capelli e più l’effetto realizzato con lo shatush risulterà naturale.


Inoltre, oltre il colore dei capelli, prima di procedere con questa tecnica di decolorazione, risulterà importante valutare la carnaggione ed il colore degli occhi del soggetto, oltre la sua personale inclinazione.


Lo shatush biondo risulta ideale per le donne che possiedono occhi chiari ed una carnaggione chiara e va realizzato basandosi sul colore di base dei capelli. Se si hanno capelli castani allora il biondo platino non è indicato e in tal caso sarebbe più opportuno orientarsi su un biondo caramello o biondo rame oppure su un castano chiaro.


Invece se il colore dei propri capelli è tendente al biondo, allora la soluzione perfetta è rappresentata da una tonalità fredda come ad esempio lo shatush biondo cenere che è sempre di moda. Infatti questa tipologia di colorazione è l’ultima tendenza in fatto di moda capelli ed è indicata per tutte le donne che possiedono capelli castano chiari o capelli biondi scuri, poiché queste tonalità riescono a risaltare meglio le gradazioni di colore.


Lo shatush biondo cenere è ideale per le donne che possiedono una carnaggione chiara mentre è da evitare qualora si possieda una carnaggione dorata poiché conferirebbe un aspetto poco curato.


Se si ha un carattere timido e capelli castano scuro allora uno shatush biondo platino non è adatto poiché l’effetto della schiaritura naturale verrebbe reso vano.


Risulta invece indicato uno shatush biondo rame se si desidera mettere in evidenza le sfumature ramate che conferiscono lucentezza alla propria chioma. Allo stesso modo lo shatush biondo caramello è la scelta perfetta per le donne che possiedono capelli castani chiari.


Se il colore dei propri capelli è biondo naturale e si desidera donare vigore e vitalità allora lo shatush biondo sfumato e lo shatush biondo freddo realizzaranno il risultato voluto di cui non si potrà fare a meno.



Tempi di realizzazione e prezzi 2018


Il tempo di realizzazione dello shatush biondo è abbastanza lungo e occorre un po’ di pazienza. Le fasi sono: la cotonatura, la posa, il lavaggio e la piega, per un tempo complessivo che varia dalle due ore e mezza alle tre ore.


I prezzi 2018 per uno shatush biondo variano da salone a salone, in generale oscillano tra i 60 e i 120 euro per il solo trattamento di decolorazione.


Oer realizzare uno shatush biondo dal risultato impeccabile, con chiome setose e brillanti, il taglio ideale è quello scalato, preferibilmente con piega mossa. E’ proprio grazie ad essa che metterete in risalto il gioco di sfumature ottenuto dal contrasto chiaro-scuro.


E anche il vostro viso risplenderà dei riflessi della vostra capigliatura, facendovi sentire più belle e luminose!


Navigazione
© 2011-2018 - JukeTown.it - Tutti i diritti riservati - Note Legali