Juketown

L'illuminazione giusta per casa: come sceglierla, stanza per stanza

 06 febbraio 2018
  |  
 Categoria: Casa
  |  
 Scritto da: admin
illuminazione casa

Quante attività diverse facciamo ogni giorno nelle nostre case? Cuciniamo e poi consumiamo i pasti in cucina, in bagno ci trucchiamo o curiamo la barba, in salotto leggiamo o guardiamo la tv. Forse non ci avete mai pensato, ma ad ogni azione corrisponde una illuminazione diversa. Proprio così.


Lo sa bene Lucedesign, negozio online di prodotti rigorosamente Made in Italy che offre alla sua clientela tanti tipi di illuminazione da abbinare ai vari ambienti della casa. Ampia possibilità di scelta tra lampadari classici, plafoniere, lampade per giardini e molto altro ancora.


Come regolarsi, dunque? Partiamo da un punto: la luce sa creare atmosfere particolari. Una luce diffusa, per esempio, è un’illuminazione sempre gradita che ci permette di rilassarci, dosandola accuratamente secondo le necessità di un dato momento. Il risultato finale è una illuminazione soft.


Capitolo cucina e piani di lavoro: una luce più forte e concentrata è l'ideale per tutte le attività che si fanno in una delle stanze più importanti e più vissute della casa. Tra le soluzioni più intelligenti, anche una illuminazione da fissare sotto i pensili.


Studiare e leggere comodamente? Una lampada orientabile e regolabile può essere la scelta perfetta: pensate a una luce che vada a illuminare direttamente le pagine che dobbiamo leggere. Ad accompagnare questa soluzione, se ci troviamo in salotto, si suggerisce di aggiungere un'affascinante lampada di design capace di dare un qualcosa di più alla stanza.


Altrettanto importante la soluzione che deve sottolineare e dare importanza al tavolo da pranzo: sì una luce media che colpisca il centro del tavolo dove ci sono i piatti con le pietanze, senza abbagliare però chi è seduto. Decisamente no, in questo caso, a una luce colorata che vada a dare un'immagine errata di ciò che stiamo per mangiare.


Spostiamoci a fine giornata in camera da letto. Sì a una luce sul soffitto, ma non possono mancare delle abat-jours da accendere quando si è alla ricerca di atmosfere più intime. Per chi desidera il massimo, è possibile pensare anche a un'illuminazione personalizzata per l’armadio: luci a led all'interno, o un sistema di faretti posti all'esterno.


E la camera dei bambini? I piccoli, si sa, spesso hanno paura del buio. È dunque fondamentale dotarsi di dispositivi capaci di emanare luce di diversa intensità a seconda delle ore del giorno e della notte, senza mai disturbare il loro prezioso sonno.


Ricordate un aspetto importantissimo: la luce influisce sul nostro umore e ogni organismo reagisce in maniera diversa rapportandosi all'illuminazione che lo colpisce. Anche per questo motivo, dunque, la scelta del modello e il posizionamento dei lampadari non può essere lasciata assolutamente al caso. Solo uno studio approfondito della luce e degli spazi della nostra casa potrà risolvere eventuali problemi. Sì a cataloghi, riviste di arredamento, depliant oltre a consigli e consulenze da parte di esperti del settore.


Infine, mai sottovalutare i colori della stanza che dobbiamo illuminare, gli arredi già presenti, lo stile e la grandezza totale dell'ambiente, per evitare di lasciare alla fine pericolosi e antipatici angoli al buio.

Navigazione
© 2011-2018 - JukeTown.it - Tutti i diritti riservati - Note Legali