Juketown

Canne da pesca, l’attrezzatura migliore da acquistare

 23 maggio 2019
  |  
 Categoria: Acquisti online
  |  
 Scritto da: admin
canne da pesca

La pesca, uno tra gli sport più rilassanti, è per molti un vero e proprio stile di vita. Attività particolarmente consigliata a chi ama stare a contatto con la natura, la pesca permette alla mente di staccare la spina per qualche ora e di recuperare le giuste energie tra acqua e silenzio. Ma, inutile nasconderlo, richiede una buona dose di pazienza per via delle lunghe attese. Ovviamente, come per qualsiasi hobby, anche la pesca necessita di un’attrezzatura adatta e, se si è alle prime armi, non è facile orientarsi.


Nessuna paura: qui puoi trovare canne da pesca per ogni necessità. A partire dalle canne in fibra di carbonio, uno dei materiali più utilizzati in questo ambito e non solo. La fibra di carbonio assicura infatti grande elasticità, una durata notevole nel tempo, una forte sensibilità e ottime performance sotto ogni punto di vista. Tuttavia i costi sono abbastanza elevati e, di conseguenza, non indicati se ci si avvicina alla pesca per curiosità e da semplici principianti. In questo caso, dunque, è preferibile spendere una cifra minore scegliendo un prodotto altrettanto valido, ovvero una canna in fibra mista composta appunto da fibra di carbonio e fibra di vetro.


Oltre ai materiali, è importante valutare altri aspetti al momento dell'acquisto di una canna da pesca affinché il piacere di questo sport rimanga vivo anche dopo diverse ore di pratica. Canne rigide, ad esempio, sono più adatte a professionisti e sportivi, mente canne semirigide o morbide consentono maggiori movimenti e un dispendio minore di energie. Quanto alla lunghezza, questa dovrebbe essere scelta tenendo conto del fisico di chi adopererà la canna per effettuare buoni lanci. In caso di dubbi, è preferibile stare nel mezzo e comprare una canna da pesca media che permetta grande flessibilità e l’utilizzo in diversi contesti.


Risultano essere molto gradite anche le canne telescopiche: dotate di una lunghezza variabile, sono composte da diversi pezzi che si montano uno dopo l’altro a seconda delle necessità del momento. Inoltre, occupano poco spazio e sono estremamente facili da trasportare. Ovviamente, rispetto a una canna che presenta un corpo unico, questa appare più delicata a tal punto da richiedere una manutenzione costante.


E se bisogna valutare anche gli anelli, i materiali del filo e l’impugnatura che può essere sottile o a svasata e in sughero o in schiuma, è importante ragionare in merito al luogo in cui si utilizzerà la canna da pesca. Per pescare comodamente dalla spiaggia, ad esempio, è consigliabile affidarsi a una canna da surfcasting. Questa tecnica nata in Florida consiste nel catturare pesci di una certa importanza proprio dalla riva con l'ausilio di uno strumento adatto all’impresa.


Se si desidera spostarsi su fiumi e laghi, la canna bolognese è l’ideale: assicura azioni rapide in acqua, permette di pescare senza problemi pesci grossi e di gestire anche le situazioni più impegnative. E le canne da pesca fisse? Sicuramente sono le più semplici da gestire, per alcuni addirittura rudimentali. Sta di fatto che basta attaccare la lenza e, in pochi minuti, il divertimento può iniziare.


Navigazione
© 2011-2019 - JukeTown.it - Tutti i diritti riservati - Note Legali