Juketown

Chatouche: come realizzare riflessi perfetti sui propri capelli

 26 maggio 2017
  |  
 Categoria: Moda
  |  
 Scritto da: admin
chatouche

La moda primavera-estate 2017 ripropone una novità importante: lo chatouche.


La parola d’ordine è naturalezza che si esprime non solo attraverso il classico make-up in stile acqua e sapone ma anche attraverso una decolorazione dei capelli che produce l'effetto di una schiaritura naturale che in condizioni normali si ottiene solamente attraverso un'esposizione prolungata al sole.


Lo chatouche, chiamato anche shatush o shatush Aldo Coppola, in onore del suo inventore, è il metodo di schiaritura capelli portato alla ribalta appunto dal famoso stilista della modelle Aldo Coppola.


Lo chatouche continua, anno dopo anno, ad essere di moda e molto in voga tra i vip poiché conferisce volume ai capelli e al tempo stesso dona luminosità al viso e i capelli sembrano schiariti in modo natuale dal sole tutto l’anno. Allo stesso tempo lo chatouche non richiede molto dispendio di tempo poiché richiede solo poche sedute all’anno dal parrucchiere.



Cos'è lo chatouche?


Lo chatouche è un procedimento per schiarire i capelli molto meno impegnativo delle classiche meches ma che al tempo stesso dona luminosità al proprio viso.


I riflessi sui capelli, attraverso lo chatouche, possono assumere fino a tre tonalità più chiare rispetto alla colarazione di base dei nostri capelli. Il risultato è di grande effetto e produce capelli molti luminosi e naturali con colori ottimali sia per capelli lisci che capelli ricci.



Quali sono i vantaggi di questo trattamento?


Un vantaggio rappresentato dallo chatouche è appunto lo scarso impegno richiesto per mantenere la schiaritura, a differenza delle meches che sono molto più impegnative poiché in questo tipo di trattamento il colore viene applicato fino alla radice del capello. Nella tecnica dello chatouche, invece, il colore viene applicato da circa metà lunghezza dei capelli.



Procedimento dello chatouche


Per massimizzare i risultati del procedimento dello chatouche è importante affidarsi a mani esperte e di fiducia. Solo un professionista del settore è in grado di scegliere le ciocche giuste da schiarire e la giusta tonalità per ottenere capelli aventi un colore naturale alla base della radice e l’alternanza giusta, lungo la loro lunghezza, della luminosità in modo da ottenere un effetto di schiaritura ottimale.


Analizziamo il procedimento dello chatouche:


  • 1) Si procede a lavorare su ciocche di capelli cotonandole mediante un pettine ottenendo in tal modo una nuvola di capelli.


  • 2) Successivamente si applica il colore a circa 10 cm dalla radice dei capelli e si lascia in posa per un tempo che può variare in base alla tipologia del capello e dal grado di schiaritura ossia di quante tonalità si intende schiarire.


  • 3) Per concludere i capelli vengono lavatai e asciugati.




Lo chatouche per chi è indicato?


La tecnica dello chatouche è indicata per qualsiasi tipologia di capelli, non importa se siete bionde o scure di capelli. Le tonalità tra cui poter scegliere sono davvero numerose, motivo per cui lo chatouche si adatta a tutte le esigenze.


Possiamo avere capelli arricchiti da effetti di schiaritura con tonalità dal castano dorato al castano chiaro e infine al biondo oro.


Il taglio di capelli ideale per enfatizzare lo chatouche è il taglio scalato, infatti soprattutto se i capelli sono molto lungi il movimento creato dona risultati ottimali. Il procedimento di cotonatura a nuovoal permette alla schiariture di evitare di risultare piatte e omogenee.


Navigazione
2011-2017 - JukeTown.it - Tutti i diritti riservati - Note Legali